Nuoro

turismo

Nuoro è l’Atene della Sardegna, piena di vita culturale fin dal 1800, che ospita artisti come Salvatore e Sebastiano Satta, Francesco Ciusa e l’autore Grazia Deledda, che hanno reso la città famosa in tutto il mondo. Una passeggiata nel centro storico è un passatempo rilassante, un passo indietro nel tempo mentre cammini su ciottoli secolari lungo strade fiancheggiate da vecchie case di pietra, cortili, portici e piazzette che sembrano apparire dal nulla. Tra i vecchi quartieri c’è Séuna, un tempo dimora di agricoltori e artigiani, e santu Pedru, dove vivevano pastori e proprietari terrieri. È qui che troverai il Museo Deledda, il luogo di nascita del vincitore del premio Nobel. La casa è un omaggio alla memoria di questo autore che ha aperto la Sardegna al mondo. Giace a riposo nella chiesetta della Solitudine ai piedi dell’Ortobene, la montagna della città o, come la definiva, “la nostra anima”, un parco naturale che merita una visita. Corso Garibaldi si chiamava Via Majore ed è sempre stato il fulcro sociale della città, con negozi e caffè senza tempo.

Prendi un caffè in uno dei tavoli all’aperto, poi passeggia per le stradine e goditi un pasto in uno dei tanti ristoranti o trattorie caratteristici. Non lontano si trova la vecchia chiesa delle Grazie e la maestosa Cattedrale di Santa Maria della Neve. Accanto ad esso si trova un belvedere che conduce al centro culturale Tribu e al Museo Ciusa, sede di molte affascinanti sculture realizzate da Francesco Ciusa, vincitore del primo premio della Biennale di Venezia del 1907. Il Museo d’Arte di Nuoro (MAN) è a pochi passi e ospita mostre temporanee internazionali e mostre permanenti di artisti sardi del XX secolo. Da non perdere anche il Museo della vita e delle tradizioni popolari sarde, che vi darà un assaggio della cultura materiale e immateriale attraverso esposizioni di abiti, gioielli, maschere, tessuti, strumenti e riferimenti al canto tradizionale, alle pratiche religiose e alle feste. Non perdete di vedere costumi come questi in uso durante la sagra del Redentore, l’ultima domenica di agosto, con gruppi folk di tutta la Sardegna. Le celebrazioni includono una processione di fedeli che camminano dalla città verso Ortobene, in cima alla quale, a circa 1.000 m di altitudine, si trova la statua di Cristo Redentore (il Redentore). I 1.600 ettari della montagna vantano tracce di insediamenti risalenti alla preistoria, come la domus de Janas, e un’infinità di paesaggi meravigliosi, come il parco Sedda Ortai. Formazioni rocciose di granito di forme insolite si alternano tra le valli, la casa di una varietà di mammiferi e rari uccelli rapaci.

Un tempo isolato villaggio collinare e sinonimo di banditismo, Nuoro ebbe il suo rinascimento culturale nel XIX e all’inizio del XX secolo quando divenne un focolaio di talento artistico. Oggi i musei del centro storico rendono omaggio alle leggende locali, tra cui la vincitrice del premio Nobel Grazia Deledda, l’acclamato poeta Sebastiano Satta, il romanziere Salvatore Satta e lo scultore Francesco Ciusa. A rafforzare ulteriormente la vitalità culturale moderna di Nuoro sono l’università locale, con il suo programma di laurea in studi ambientali e sviluppo sostenibile, e il museo etnografico recentemente rinnovato della città.

Nuoro stesso è un miscuglio di edifici moderni, ma il suo sfondo spettacolare è la cima di granito del Monte Ortobene (955 m), ricoperta da una statua in bronzo del Redentore (Cristo Redentore) alta 7 m. La vetta fitta boscaglia comanda una vista a tutto tondo della valle sottostante e le montagne calcaree che avvolgono Oliena di fronte. Nuoro e le aree circostanti direttamente noleggiando un’auto a Nuoro:
Dorgali – Questa splendida cittadina si trova sulla costa orientale della Sardegna in provincia di Nuoro ed è accessibile seguendo la SS 125 verso nord. Oltre al suo piccolo museo, il centro è rinomato per i suoi prodotti artigianali come tappeti e ceramiche o per i numerosi prodotti gastronomici. Nelle vicinanze, nel comune di Dorgali, si trova Cala Gonone, una suggestiva località balneare famosa per le sue spiagge.

Dopo Dorgali, proseguendo in direzione di Orosei, è possibile visitare le meravigliose grotte di Ispinigoli, una delle più grandi grotte dell’isola dove è possibile trovare spettacolari stalattiti e stalagmiti, le più alte d’Europa, che misurano circa 38 m in totale.

La città si trova nel mezzo della Barbagia, parte del Parco del Gennargentu. Vale la pena visitarlo per apprezzare i tanti meravigliosi “Murales”, disegni realizzati tra gli anni Sessanta e Settanta sul muro delle case, progettati per denunciare l’ingiustizia sociale, l’intolleranza e l’oppressione subite dalle persone di questo luogo evocate di gran lunga e recenti eventi di cronaca. Si possono trovare anche murales su eventi recenti e internazionali. Fonni, un luogo vicino, è consigliato anche per una visita.

Questa posizione in Barbagia è famosa soprattutto per gli scialli sardi personalizzati ricamati a mano, il buon vino Nepente, i formaggi, i dolci e il pane Carasau, gli antichi cortili. Nelle vicinanze si trovano le fonti del Gologone, le più grandi della Sardegna, da cui sgorga acqua minerale pura.

È possibile visitare il Museo Archeologico, il Museo delle tradizioni popolari, la Casa di Grazia Deledda, la Chiesa delle Grazie costruita nel XVII secolo. Sul Monte Ortobene, nel parco, da vedere è la Statua del Redentore, che domina la città. Importante è anche il nuovo MAN Museum, che ospita numerose mostre di arte moderna e contemporanea.

diventare-assistente-volo
turismo
Come diventare assistente di volo: requisiti e corsi utili

Essere un assistente di volo è un sogno per molti, un lavoro che porta con sé l’opportunità di viaggiare, incontrare persone da tutto il mondo e vivere esperienze uniche. Tuttavia, per diventare assistente di volo, è necessario affrontare un processo selettivo rigoroso e seguire una formazione specifica. In questo articolo, …

lago-d-orta
turismo
Gita sul Lago d’Orta: cosa vedere e come spostarsi

Il Lago d’Orta, incastonato tra le colline del Piemonte settentrionale, è una gemma nascosta che offre paesaggi mozzafiato, un’atmosfera tranquilla e una ricca storia. Se stai pianificando una gita sul Lago d’Orta, è utile avere una guida completa su cosa vedere e come spostarsi in modo efficiente per goderti al …

Come organizzare lo studio in viaggio
turismo
Come organizzare lo studio in viaggio

Quando si è in viaggio, potrebbe sembrare difficile mantenere l’organizzazione e la concentrazione necessarie per studiare con successo. Tuttavia, con le giuste strategie e un po’ di disciplina, è possibile raggiungere i propri obiettivi di studio anche durante i viaggi. In questo articolo, esploreremo i migliori consigli e trucchi su …