Cagliari

turismo

Per sfruttare al meglio la tua visita a Cagliari ti consigliamo di iniziare dalla parte esterna della città situata nella zona del porto. Passeggiando dal porto al centro attraverso la via “Via Roma” e la via “Viale Regina Margherita” si trovano i resti del bastione spagnolo di “Nostra Signora di Monserrato”. Da qui raggiungere la piazza “Piazza Costituzione” dove si trova un antico bastione noto come bastione di Saint Remy dal nome del primo viceré del Piemonte che era solito governare Cagliari. Sulla sua sommità, si trova la terrazza Umberto I, dalla quale è possibile raggiungere un famoso quartiere di Cagliari chiamato “Castello” (il Castello).

Indubbiamente il più famoso dei quartieri di Cagliari, il “Castello” offre una vasta e variegata gamma di cose da vedere. Sin dai tempi antichi, questo distretto era uno dei più importanti centri politici e religiosi, con grandi famiglie, chiese e musei. In effetti, il Museo Archeologico Nazionale situato in Piazza Arsenale 1 ospita importanti reperti archeologici della civiltà sarda risalenti ad un periodo tra la preistoria e l’inizio del Medioevo.
Lasciati incantare dai bellissimi bronzetti raffiguranti divinità, guerrieri e suonatori di flauto, i “pintadere” (piccoli stampi usati per decorare i nuraghi) e le impeccabili ricostruzioni in scala di alcuni dei più famosi nuraghi di l’isola.

Al secondo piano del museo è possibile ammirare diversi reperti archeologici. Da segnalare: il corredo funerario di una tomba punica di Nora, le uova di struzzo dipinte da Bithia e altri resti importanti provenienti da tutta l’isola come il Tempio di Antas a Fluminimaggiore, Tharros e Oristano.

Nella zona del Castello, si può trovare anche la notevole Chiesa di Santa Maria (Cattedrale di Cagliari – Piazza Palazzo 4 / a), costruita nel 13 ° secolo e originariamente in stile romanico-pisano; la chiesa fu successivamente restaurata utilizzando elementi architettonici e stile dell’epoca barocca con suddivisione in tre navate con transetto.

Potreste anche essere interessati alla “Chiesa della Purissima”, un bell’esempio di architettura gotico-aragonese, con un’unica navata e cappelle ai lati. Il Poetto è la spiaggia principale di Cagliari. Si estende dalla zona conosciuta come Sella del Diavolo (sella del diavolo) fino alla costa del villaggio di Quartu Sant’Elena per cinque chilometri ed è divisa in molte parti che prendono il nome dalle fermate degli autobus che collegano Cagliari al mare.

Il quartiere “Marina” si estende lungo le vie Via Roma, Regina Margherita, Manno e largo Carlo Felice. Ha alcuni edifici religiosi interessanti come la Chiesa di Sant’Antonio Abate, costruita originariamente da Pisano ma ricostruita nel XVIII secolo, la Chiesa di Santa Teresa, costruita nel 1691,
la Chiesa di Sant’Eulalia, con importanti reminiscenze gotiche,
la Chiesa di Sant’Agostino, appartenente al periodo rinascimentale.
Il quartiere “Stampace”, vicino al quartiere “Castello”, ha interessanti edifici storici e archeologici come la bellissima chiesa di Sant’Anna, costruita tra il 1785 e il 1817, la chiesa di San Michele, costruita dai gesuiti nella seconda metà del il 17 ° secolo (un mirabile esempio di stile barocco in Sardegna) e la Chiesa di Sant’Efisio ricostruita nel 1780.

A proposito di Sant’Efisio, da non perdere il Festival di Sant’Efisio, celebrato ogni anno dal 1 ° al 4 maggio. La statua del Santo, appartenente alla Chiesa omonima, viene trasportata da qui a Nora (la città dove secondo la tradizione il Santo fu martirizzato) in una processione con soldati a cavallo, il clero e varie delegazioni da tutta la Sardegna.

Tra i reperti archeologici più importanti del distretto di “Stampace” vale la pena notare anche: la Villa del Tigellio, un complesso di tre “domus” (case) risalenti al I secolo d.C. e la Necropoli di Tuvixeddu – la più grande necropoli punica del isola.

Infine, il quartiere di “Villanova” ha bellissimi edifici religiosi come il convento di San Domenico, fondato nel 1254 in stile gotico-catalano, la Chiesa di San Giacomo in stile gotico catalano e la basilica paleocristiana di “San Saturno”, patrono di la città. Cagliari è una città da vivere, come tutte le città della Sardegna, piena di vita soprattutto in estate, quando è piena di visitatori da tutto il mondo; la città attrae tonnellate di turisti grazie al suo mare, ma è diversa da molti resort e ci vuole molto poco per capire che questa terra è ricca di storia e cultura. Visita Cagliari e dintorni visitando la pagina autonoleggio Cagliari aeroporto Elmas. La capitale della Sardegna ha una vitalità coinvolgente e vivace che cattura ogni visitatore anche i clienti più esigenti. Una vacanza in questa terra giovane e dinamica rimane memorabile per tutta la vita.

Impossibile non vederlo, il Saint Remy Rampart è uno dei monumenti più importanti di Cagliari ed è una tappa obbligata per chi visita la città. Costruito sopra le mura della città vecchia del 19 ° secolo, deve il suo nome al primo viceré piemontese, Filippo-Guglielmo Pallavicini, barone di Saint Remy. Nel 1901 fu inaugurata la doppia rampa di scale che consente l’accesso a piazza Costituzione, si ferma al coperto walkaway e termina sotto l’Arco di Trionfo nella terrazza Umberto I: da quassù godrete di una straordinaria vista sulla città e sul Golfo degli angeli.

Una breve rampa di scale porta in un’altra piazza intitolata a Santa Caterina. Fu gravemente danneggiato dagli attentati del secondo conflitto mondiale nel 1943, ma dopo la guerra l’imponente complesso fu ricostruito secondo il progetto originale.

diventare-assistente-volo
turismo
Come diventare assistente di volo: requisiti e corsi utili

Essere un assistente di volo è un sogno per molti, un lavoro che porta con sé l’opportunità di viaggiare, incontrare persone da tutto il mondo e vivere esperienze uniche. Tuttavia, per diventare assistente di volo, è necessario affrontare un processo selettivo rigoroso e seguire una formazione specifica. In questo articolo, …

lago-d-orta
turismo
Gita sul Lago d’Orta: cosa vedere e come spostarsi

Il Lago d’Orta, incastonato tra le colline del Piemonte settentrionale, è una gemma nascosta che offre paesaggi mozzafiato, un’atmosfera tranquilla e una ricca storia. Se stai pianificando una gita sul Lago d’Orta, è utile avere una guida completa su cosa vedere e come spostarsi in modo efficiente per goderti al …

Come organizzare lo studio in viaggio
turismo
Come organizzare lo studio in viaggio

Quando si è in viaggio, potrebbe sembrare difficile mantenere l’organizzazione e la concentrazione necessarie per studiare con successo. Tuttavia, con le giuste strategie e un po’ di disciplina, è possibile raggiungere i propri obiettivi di studio anche durante i viaggi. In questo articolo, esploreremo i migliori consigli e trucchi su …