Monti Nieddu

turismo

Ad accoglierti presso i monti Nieddu c’è un paesaggio naturale incantato, una foto fatta in tempi antichi e ancora oggi identica. La fitta vegetazione si estende per quasi duemila 500 ettari e diventa parte di una delle aree forestali più estese d’Europa. La vista raggiunge l’orizzonte e supera le querce centenarie, tra il verde dei lecci e dei pioppi, dei mastici e dei ginepri, mentre l’aria si riempie della fragranza delle foreste di querce da sughero e del mirto. Suggestivi corsi d’acqua che discendono da sorgenti sottomarine si perdono all’interno della foresta, che è anche adornata da alberi di carrubo e mastici. Monti Nieddu, all’interno dei territori di Capoterra, Sarroch e Villa San Pietro, vi permetterà di lasciare alle spalle la frenesia della città con passeggiate e trekking nel cuore della natura.

Gran parte del bosco cresce su massicci granitici e pendii a strapiombo alternati a pianure. Qui c’è un habitat particolarmente ricco di cibo e rifugio per le specie animali più tipiche della Sardegna. Ovunque tu giri, puoi vedere una ghiandaia fare un nido sugli alberi, un astore o una poiana che vola in alto nel cielo o potresti notare un corvo intento a mangiare nella vegetazione ombrosa. Non è raro incontrare un ghiro, una donnola o una volpe. Tuttavia, i veri indiscussi re del territorio sono il cervo rosso corso e l’aquila reale.

L’area è protetta, insieme ad altre aree verdi confinanti: Is Cannoneris, la foresta di Pixinamanna, il Monte Arcosu e le oasi di Gutturu Mannu e Pantaleo, tutti paradisi per escursionisti e luoghi di misteriosi racconti di realtà e fantasia. Le foreste si uniscono all’infinita bellezza del basso Sulcis. Non troppo lontano da qui, il territorio continua nel suo splendore: qui, il mare cristallino di Perd’e Sali e Porto Columbu, le spiagge di Nora e di Su Guventeddu, fino alla lunga striscia di sabbia fine di Santa Margherita di Pula e l’attrazione archeologica delle rovine dell’antica città di Nora. Dopo una rilassante passeggiata sulle spiagge, potrete gustare alcune delle prelibatezze della cucina locale nei villaggi vicini.

Monte Nieddu domina la piana di San Teodoro e parte della costa della Gallura … straordinaria opportunità per un ecoturismo di qualità per gli amanti del trekking tra cascate e piscine naturali sull’antica strada dei carbonai o anche della mountain bike per il percorso ad anello, Monte Nieddu vi affascinerà ad ogni passo: boschi di querce e querce da sughero, cascate spettacolari, pinnacoli granitici modellati dal vento di maestrale ma soprattutto una vista panoramica davvero coinvolgente e suggestiva.
I silenzi della montagna, la pace della natura, l’antica civiltà degli stazzi sbriciolati tra la vegetazione della macchia mediterranea, l’evoluzione del falco lungo le ripide gole. Monte Nieddu (inizio del viaggio a 5 km dal centro di San Teodoro) selvaggia montagna, aspra e affascinante, merita una visita attenta per la bellezza dei paesaggi, le rocce granitiche scolpite dagli agenti atmosferici, la ricchezza di flora e fauna, il cascate naturali e una vista mozzafiato. L’intera area è protetta dalla legge regionale 13/1989 e il suo picco, Punta Magghjòri, si trova a 970 metri sul livello del mare.

La Sardegna può essere raggiunta in aereo o in traghetto. I porti principali sono Porto Torres e Olbia a nord e Arbatax e Cagliari a sud. Gli aeroporti sono ad Alghero e Olbia a nord e (di nuovo) Arbatax e Cagliari a sud. Per esplorare la parte nord-orientale dell’isola dove la maggior parte delle montagne è il miglior punto di ingresso è Olbia, che è dove la maggior parte dei voli va comunque.

Per raggiungere Monte Nieddu partendo dall’aeroporto di Olbia bisogna
imboccare la SS 131 sud in direzione Siniscola / Nuoro. All’uscita Lula / Dorgali scendere e imboccare la SP38 sud (sempre in direzione di Dorgali). Poco prima di raggiungere la città, girare a destra sulla SP46, in direzione di Oliena. Prendi questa strada fino a un cartello che porta alla cappella di Nostra Signora di Monserrata. Qui si spegne a sinistra.

La seguente descrizione è un po ‘difficile da capire sulla carta, tuttavia è abbastanza accurata. Seguire la strada di campagna per 100 metri, quindi svoltare a sinistra. Dopo altri 600 metri girare a destra e dirigersi direttamente verso Punta Cusidore. Ad un incrocio la strada gira ancora a sinistra e la segui per altri 600m. Qui finisce l’asfalto e una strada sterrata ti porta a una piccola fonte. Da qui inizia a cercare gli spazi per parcheggiare la tua auto. La strada prosegue per altri 500 metri prima che il sentiero di salita (ancora una strada sterrata) inizi a salire ripidamente verso destra.

La Sardegna è un luogo tutto l’anno. Naturalmente il tempo peggiora nel tardo autunno e in inverno, ma le escursioni, persino l’arrampicata, sono possibili anche allora. Le stagioni migliori sono la primavera e l’autunno, l’estate è troppo calda nella maggior parte dei luoghi. Personalmente raccomanderei la tarda primavera da quando abbiamo incontrato migliaia di fiori sulle alte pianure e sugli altipiani carsici.

diventare-assistente-volo
turismo
Come diventare assistente di volo: requisiti e corsi utili

Essere un assistente di volo è un sogno per molti, un lavoro che porta con sé l’opportunità di viaggiare, incontrare persone da tutto il mondo e vivere esperienze uniche. Tuttavia, per diventare assistente di volo, è necessario affrontare un processo selettivo rigoroso e seguire una formazione specifica. In questo articolo, …

lago-d-orta
turismo
Gita sul Lago d’Orta: cosa vedere e come spostarsi

Il Lago d’Orta, incastonato tra le colline del Piemonte settentrionale, è una gemma nascosta che offre paesaggi mozzafiato, un’atmosfera tranquilla e una ricca storia. Se stai pianificando una gita sul Lago d’Orta, è utile avere una guida completa su cosa vedere e come spostarsi in modo efficiente per goderti al …

Come organizzare lo studio in viaggio
turismo
Come organizzare lo studio in viaggio

Quando si è in viaggio, potrebbe sembrare difficile mantenere l’organizzazione e la concentrazione necessarie per studiare con successo. Tuttavia, con le giuste strategie e un po’ di disciplina, è possibile raggiungere i propri obiettivi di studio anche durante i viaggi. In questo articolo, esploreremo i migliori consigli e trucchi su …