Assemini

turismo

Uno dei borghi più importanti dell’entroterra di Cagliari è questo fulcro dell’arte ceramica, attorno a un territorio con molte attrazioni tra le sue montagne e la laguna. Si trova nella bassa pianura del Campidano, a nord dello Stagno di Santa Gilla, in un territorio irrigato da vari corsi d’acqua. Assemini è stata abitata fin dai tempi preistorici. Nella zona montuosa di Fanebas ci sono anche tracce di una civiltà nuragica. Le necropoli puniche e romane, d’altra parte, si trovano vicino a Is Tuvus e Porcili Isidori.

Un documento risalente al 1107 riporta il nome della Villa Giudicata di Arsemine, che portò alla nascita della città nel Medioevo. Infatti, la pianta della chiesa bizantina di San Giovanni Battista risale all’XI secolo, con una pianta a croce greca, oggi rinvenuta nel centro storico. La chiesa parrocchiale di San Pietro, un mirabile esempio di architettura gotico-catalana, risale alla seconda metà del XVI secolo. Attorno a questi sono le arterie del villaggio create dalle tipiche case del Campidano costruite con mattoni di paglia e fango (ladiri) e caratterizzate dai loro portali ad arco.

Assemini, famosa per le sue tradizioni artigianali, è una città leader nella lavorazione della ceramica, tanto da essere distinta a livello internazionale. È sede di laboratori che producono artefatti di valore. Le modalità di lavoro sono esposte in tutta la mostra-mercato dell’Artigianato – una mostra-mercato artigianale. Per quanto riguarda le mostre, nella periferia della città si trova il Museo di Storia Naturale Aquilegia, dove reperti paleontologici, botanici, geologici e zoologici si possono ammirare nelle ricostruzioni di ambienti lagunari e montani. La città vanta anche una deliziosa tradizione gastronomica. Ad esempio, ci sono le panadas, strati di pasta contenente agnello (o anguilla) e patate.

Artigianato, cultura, cucina e persino un bellissimo paesaggio. Insieme al territorio di vari comuni limitrofi, quello di Assemini si estende nell’oasi di Gùtturu Mannu, 35mila ettari ricoperti di lecci, lentischi, oleandri, querce da sughero, olivi ed erica, in una delle più antiche foreste del Mediterraneo . Passeggiate attive tra specie animali come cervi, salamandre greche europee, astori del nord e gatti selvatici possono essere goduti. Il parco ospita aree di fauna protetta, tra cui Monte Arcosu, la più grande riserva del WWF in Italia, istituita per proteggere il cervo rosso corso. Nelle vicinanze si trova anche la miniera di San Leone, facente parte del Parco Geominerario. Infine, da non perdere è una visita alla Laguna di Santa Gilla, un paradiso per il birdwatching. Per estensione e biodiversità, questa è una delle aree paludose più importanti d’Europa, l’habitat di 200 specie di uccelli, di cui 70 sedentari: aironi, anatre, barbagianni, trampolieri dalle ali nere, falchi, gabbiani, martin pescatori e, simbolo, i fenicotteri rosa.

Assemini è comunque davvero vicino a Cagliari e si tratta di una cittadina che si sviluppa nella pianura a nord della grande laguna di Santa Gilla solcata dal Rio Cixerri, dal Flumini Mannu e dal Rio Sa Nuxedda. Assemini si estende nella parte centrale della città metropolitana di Cagliari ed è collegata al capoluogo sardo con una rapida linea ferroviaria. La stazione di Assemini ad esempio è attiva dal 1871 e nel 2009 sono state aggiunte altre due fermate, ad Assemini Santa Lucia e Assemini Carmine.

Il nome Assemini risalirebbe addirittura al 1107 grazie alla fusione delle due voci latine Arsum e Semen (Seme Secco o Arso). Secondo molti invece la città risalirebbe alla Carta della Sardegna realizzata nel 1589 dal cartografo Mercatore in cui si identificava una Arx Muni, ovvero l’odierna Assemini. Il paese sorge oggi in un sito che era probabilmente già abitato nel periodo prenuragico e nuragico. Assemini diviene, poi, un importante centro in epoca romana e bizantina. Ad Assemini ad esempio i turisti possono ammirare la Chiesa di San Giovanni che, seppur molto piccola, rappresenta una delle massime testimonianze di architettura bizantina in tutta la Sardegna e non solo.

Assemini è una cittadina che vive anche e soprattutto di turismo ma che offre anche molti prodotti dell’agricoltura locale come cereali, frumento, ortaggi, olivi, agrumi, uva e altra frutta. Qui è possibile deliziare il proprio palato assaggiando ottimi formaggi caprini e ovini, ma ci sono anche strutture ricettive di primo livello che offrono possibilità di ristorazione e di soggiorno. Ultimamente il numero di turisti che sta iniziando a scoprire Assemini aumenta sempre di più e molti giungono qui anche solo per assaggiare la Sa Panada, una torta di pasta cotta al forno a legna e ripiena di anguille o carne, piselli e patate. Esiste anche una sagra, la Sagra della Sa Panada, che si tiene ogni anno alla fine di giugno o agli inizi di luglio. Nell’ultima decade di luglio viene organizzato anche il Festival Internazionale delle Danze Identitarie che ha lo scopo di valorizzare la danza tipica di Assemini, Sa Solidali. Il Festival propone ogni anno musiche, suoni e colori dal mondo con tanto di sfilate, mostre, seminari e interessanti laboratori.


diventare-assistente-volo
turismo
Come diventare assistente di volo: requisiti e corsi utili

Essere un assistente di volo è un sogno per molti, un lavoro che porta con sé l’opportunità di viaggiare, incontrare persone da tutto il mondo e vivere esperienze uniche. Tuttavia, per diventare assistente di volo, è necessario affrontare un processo selettivo rigoroso e seguire una formazione specifica. In questo articolo, …

lago-d-orta
turismo
Gita sul Lago d’Orta: cosa vedere e come spostarsi

Il Lago d’Orta, incastonato tra le colline del Piemonte settentrionale, è una gemma nascosta che offre paesaggi mozzafiato, un’atmosfera tranquilla e una ricca storia. Se stai pianificando una gita sul Lago d’Orta, è utile avere una guida completa su cosa vedere e come spostarsi in modo efficiente per goderti al …

Come organizzare lo studio in viaggio
turismo
Come organizzare lo studio in viaggio

Quando si è in viaggio, potrebbe sembrare difficile mantenere l’organizzazione e la concentrazione necessarie per studiare con successo. Tuttavia, con le giuste strategie e un po’ di disciplina, è possibile raggiungere i propri obiettivi di studio anche durante i viaggi. In questo articolo, esploreremo i migliori consigli e trucchi su …